L’Ente Bilaterale del settore Terziario è un’associazione tra le organizzazioni sindacali
Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil e la Confcommercio di Pesaro e Urbino
per le imprese operanti nel settore del commercio e del terziario.

COSA FACCIAMO
L’Ente Bilaterale non persegue finalità di lucro ed ha i seguenti scopi:
1. Istituire l’Osservatorio Provinciale, realizzando una fase d’esame e di studio idonea a cogliere gli aspetti peculiari delle diverse realtà presenti nel territorio;
programma ed organizza, al livello di competenza, relazioni sulle materie previste alla lettera a dell’art. 14, CCNL, inviandone i risultati all’osservatorio Nazionale;
ricerca ed elabora, anche a fini statistici, i dati relativi alla realizzazione ed all’utilizzo degli accordi in materia di contratti di apprendistato, inviandone risultati all’Osservatorio Nazionale; riceve dalle associazioni territoriali aderenti alla Confcommercio, le comunicazioni di cui agli art. 116, 119, 121, 122 e 123 del CCNL.
2. L’Ente Bilaterale, inoltre, promuove e gestisce a livello locale, iniziative in materia di formazione e qualificazione professionale anche in collaborazione con le Regioni e gli Enti. In particolare, svolge le azioni più opportune affinché, dagli organismi competenti siano predisposti corsi di formazione che, garantendo le finalità di contribuire al miglioramento culturale e professionale dei lavoratori favoriscano l’acquisizione di più elevati valori professionali appropriati alle caratteristiche delle attività del comparto.
3. L’Ente Bilaterale svolge attraverso apposite Commissioni Paritetiche Bilaterali, le funzioni previste in relazione a: tutela della salute e della dignità della persona; orario di lavoro, procedure per la realizzazione dei sistemi di flessibilità plurisettimanali, part-time relativo ai contratti a tempo parziale della durata di 8 ore settimanali, ovvero dagli eventuali accordi territoriali in materia; lavoro ripartito; esprime parere vincolante di conformità sulle domande presentate dai datori di lavoro che intendano assumere apprendisti in rapporto alle norme previste dal CCNL Terziario in materia, esaminando le condizioni oggettive relative al rapporto di apprendistato.
4. Svolge le funzioni di ente promotore delle convenzioni per la realizzazione dei tirocini formativi ai sensi dell’art. 18, legge n. 196/97 e del Decreto ministeriale 5 Marzo 1998, n.142 e successive modiche.
5. Svolge, in materia di apprendistato, le funzioni ad esso affidate da nuove disposizioni di legge.
6. Svolge le funzioni di supporto in materia di conciliazione ed arbitrato.
7. Svolge le funzioni in materia di riallineamento retributivo ad esso affidate dagli accordi territoriali.

COME SI FINANZA
L’Ente Bilaterale è finanziato nella misura dello 0,20% a carico dell’azienda e nella misura dello 0,05% a carico del lavoratore, calcolato su paga base e contingenza. Con decorrenza 1° Gennaio 2000 l’azienda che ometta il versamento delle suddette quote è tenuta a corrispondere al lavoratore un Elemento Distinto della Retribuzione di importo pari allo 0,30% di paga base e contingenza per 14 mensilità.


1. Versamento tramite modello F24 con indicazione del codice tributo EBCM e relativa sede provinciale Inps di riferimento:
• “Modalità pagamento contributi” (visualizza la scheda informativa dell'Ente Bilaterale Nazionale Terziario)
https://www.ebinter.it/aziende/modalita-pagamento-contributi/
• “Pagamento imprese multilocalizzate” (visualizza la scheda informativa dell'Ente Bilaterale Nazionale Terziario)
https://www.ebinter.it/aziende/pagamento-imprese-multilocalizzate/
2. Versamento tramite bonifico diretto con indicazione dell’Iban dell’Ente Bilaterale Territoriale di riferimento.